Germania: Amburgo, inaugurata nuova scuola cattolica. In atto una riorganizzazione del sistema formativo diocesano

A fronte della chiusura di 6 delle 8 scuole cattoliche prevista dall’arcidiocesi di Amburgo, annunciata nello scorso gennaio (2 sono state poi mantenute in attività), l’arcivescovo della città anseatica, mons. Stefan Hesse, ha inaugurato ieri una nuova scuola: si tratta di un ampliamento della Sophie-Barat-Schule, complesso già esistente nel centro di Amburgo. Il progetto è inserito nel processo di rimodulazione e ammodernamento delle scuole cattoliche nella città. Se da un lato l’arcidiocesi si trova ad affrontare la soluzione di un deficit di circa 75 milioni di euro, nel caso della Sophie-Barat-Schule è intervenuta massicciamente, con un investimento di circa 15 milioni di euro. Hesse ha elogiato l’ampliamento dell’istituto (che esiste da 65 anni e ha attualmente oltre 1.000 studenti con 78 insegnanti), rivolto agli studenti delle superiori, indicandolo come un importante passo verso la soluzione dei problemi relativi alla non possibilità di salvare tutte le scuole cattoliche di Amburgo: ha evidenziato che “è stata accettata una grande riorganizzazione del sistema scolastico cattolico” e il progetto prevede nuovi edifici scolastici in sei distretti della città. Lo sguardo continuerà ad essere diretto verso l’intero sistema con i suoi diversi tipi di scuole. L’arcivescovo ha sottolineato come, nonostante la difficile situazione finanziaria dell’arcidiocesi, dovrebbe essere realizzato un sistema scolastico cattolico sostenibile ed economicamente valido.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia