Parlamento Ue: in plenaria situazione Venezuela, Cambridge Analytica, caso-Khashoggi

(Strasburgo) Settimana fitta di temi a Strasburgo. La plenaria, apertasi ieri, ha discusso di Bilancio 2019, qualità delle acque e plastiche monouso. Questa mattina è fissato un dibattito in emiciclo sulla questione Cambridge Analytica e sulle misure per proteggere la privacy dei cittadini e le elezioni democratiche: giovedì sarà votata una risoluzione in materia. Alle 10.30 è atteso in emiciclo il presidente rumeno Klaus Iohannis per una discussione sul futuro dell’Unione europea. A novembre sullo stesso tema arriverà a Strasburgo la cancelliera tedesca Angela Merkel. Oggi pomeriggio, invece, dibattiti tra eurodeputati e Alto rappresentante Federica Mogherini sulla scomparsa del giornalista saudita Jamal Khashoggi e sulla situazione in Venezuela. Mercoledì i deputati discuteranno con il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, gli esiti del summit del 17 e 18 ottobre. Giovedì, alle 12, sarà annunciato il vincitore del Premio Sacharov 2018 per la difesa della libertà di parola e la democrazia. I tre finalisti sono: Oleg Sentsov, regista ucraino condannato a 20 anni di reclusione con l’accusa di aver “complottato atti terroristici” contro il dominio “de facto” della Russia in Crimea; le 11 Ong che salvano le vite dei migranti nel Mar Mediterraneo; Nasser Zefzafi, il leader di Hirak, un movimento di protesta di massa attivo nella regione marocchina del Rif che lotta contro la corruzione, l’oppressione e l’abuso di potere. È stato arrestato nel maggio del 2017 e condannato a 20 anni di carcere con l’accusa di “cospirazione contro la sicurezza dello stato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia