Diocesi: mons. Fumagalli (Viterbo) a pellegrinaggio Unitalsi, “metterci in ascolto attento del Signore”

“Qualsiasi cosa vi dica, fatela”: è il tema che ha accompagnato il pellegrinaggio Unitalsi a Lourdes con i pellegrini di Roma e delle diocesi del Lazio, guidato dal vescovo di Viterbo, mons. Lino Fumagalli. “È stata una settimana intensa di celebrazioni e momenti di preghiera resi importanti dalla presenza di tanti fratelli disabili e tante persone segnate nell’anima e nel corpo dalla sofferenza e malattia”, si legge in un comunicato della diocesi di Viterbo.
“Come nel Vangelo delle nozze di Cana – ha ricordato mons. Fumagalli nella celebrazione alla Grotta – la Madonna ripete a tutti noi ancora oggi di fare tutto quello che il Signore ci dice. Questo presuppone di metterci in un ascolto attento di quanto il Signore, attraverso le vicende lieti e tristi della vita, mette sul cammino di ogni persona”.
“La Madonna – ha proseguito il presule -, come ha manifestato la sua presenza attenta nelle nozze di Cana, continua ancora oggi a rendersi attenta alle necessità di ogni persona che a Lei si rivolge. Ecco il senso del pellegrinaggio che si fa cammino di ricerca, di rinascita, di conversione e per molti anche occasione di avvicinamento al Signore”.
Presenti al pellegrinaggio tutte le sottosezioni Unitalsi di Roma e del Lazio con i rispettivi presidenti e cappellani coordinati dalla presidente regionale Preziosa Terrinoni e dall’assistente ecclesiastico della Sezione romana-laziale, don Gianni Toni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa