Diocesi: Termoli-Larino, nel fine settimana si conclude il primo corso di Economia civile

Si concluderà con le giornate in programma venerdì 19 (dalle 9 alle 19) e sabato 20 ottobre (dalle 9 alle 12.30) il primo corso di Economia civile promosso dalla diocesi di Termoli-Larino e coordinato dal Progetto Policoro con la Scuola nazionale di Economia civile – Polo “Lionello Bonfanti” di Incisa e Figline Valdarno (Fi). Il percorso formativo, condiviso dal vescovo, Gianfranco De Luca, è stato articolato in sei fine settimana. La due giorni conclusiva, ospitata nella Casa di formazione diocesana “Giovanni XXIII” di Larino, sarà curata da Alberto Frassinetti, Eva Gullo, Ornella Seca e Mirella Sansiviero.
“L’obiettivo di questo percorso formativo – spiega Fabio Cordella della Pastorale sociale e del lavoro diocesana – è stato quello di guardare l’economia sotto un altro punto di vista, contrapposto a quello odierno del Noma (non-overlapping magistera), quindi l’economia deve essere a stretto contatto con l’etica e la politica avendo come unico fine il bene comune, che non è la somma del benessere dei singoli ma ne è il prodotto”. “Secondo questo principio – aggiunge – nessuno può essere lasciato indietro, basterebbe un unico individuo ad avere un benessere personale basso per abbassare drasticamente ed in alcuni casi annullare il valore del bene comune”.
Al termine del corso, sostenuto dal vescovo di Termoli-Larino, mons. Gianfranco De Luca, sarà definito un “manifesto di impegno” per il territorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori