Diocesi: mons. Apicella (Velletri), “la Chiesa deve far sentire a tutti la tenerezza di Dio fin dal battesimo”

“Il Battesimo: porta della vita cristiana” è il tema del convegno pastorale della diocesi di Velletri-Segni, in programma oggi e domani al centro Santa Maria dell’Acero di Velletri (Rm). Nella prima giornata, sette rappresentanti per ogni parrocchia, insieme ai delegati di uffici diocesani, insegnanti di religione e associazioni e movimenti si confronteranno sui temi dell’iniziazione cristiana con un intervento di fratel Enzo Biemmi, sul tema “Stare dentro il cambiamento, per una nuova catechesi della vita cristiana”. “Bisogna ripensare il nostro essere Chiesa mettendo al centro la tenerezza di Dio nei confronti di tutti, soprattutto i più lontani” spiega al Sir mons. Vincenzo Apicella, vescovo della diocesi di Velletri: “Per questo, dopo l’Anno della misericordia ci siamo interrogati su come cambiare il nostro approccio all’annuncio di Cristo risorto e abbiamo deciso di partire dal primo incontro con la fede, quello del Battesimo”. I lavori di domani mattina saranno invece animati dall’Ufficio catechistico di Padova, che proporrà un’esperienza di catechesi battesimale. Afferma ancora mons. Apicella: “Di fronte al mistero della vita, le persone sono portate a interrogarsi su valori che forse si erano appannati. Il momento del Battesimo diventa dunque occasione per un discorso con gli adulti. Vogliamo puntare su una pastorale battesimale in tre tempi: pre-battesimale, con la costruzione di un rapporto con le famiglie; celebrazione del battesimo, che deve coinvolgere tutta la comunità; post-battesimale, accompagnando i genitori nel compito che hanno assunto di far crescere un cristiano. Dopo il convegno diocesano, perciò, formeremo le prime équipe parrocchiali dedicate, che si formeranno e con il nuovo anno daranno vita a progetti concreti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori