Diocesi: Milano, domenica 21 ottobre mons. Delpini presiede in duomo la celebrazione per la festa “Señor de los Milagros”. Attesi 5mila fedeli peruviani

Sono 5mila i fedeli di origine peruviana attesi domenica 21 ottobre per la celebrazione eucaristica che, alle 13.30 nel duomo di Milano, l’arcivescovo Mario Delpini, presiederà per la festa del “Señor de los Milagros”, introdotta nel capoluogo lombardo proprio dalla comunità peruviana.
L’immagine del Signore dei Miracoli sarà portata dalla vicina chiesa di Santo Stefano, dov’è custodia, al duomo, e collocata su una portantina (Anda) sostenuta da 24 membri della confraternita “Hermandad del Señor de los Milagros”, che ha il compito di custodirla e promuoverne la venerazione. Al termine della celebrazione in duomo, la processione farà il percorso inverso.
Questa messa particolarmente festosa, cui i cattolici di origine peruviana sono molto legati, avviene subito dopo la celebrazione che si terrà al mattino per la solennità della Dedicazione della Chiesa cattedrale. “Un segno potente che lascia intravvedere come tradizioni molto antiche, sorte in altri territori, siano ormai entrate a far parte della tradizione devozionale anche della Chiesa di Milano, come ci sta per altro indicando il sinodo ‘Chiesa dalle genti’, entrato ormai nella sua fase conclusiva”, commenta don Alberto Vitali, responsabile della Pastorale diocesana dei migranti.
La prima celebrazione del “Señor de los Milagros” si svolse a Milano nel 1996. Nel 2008, l’“Hermandad del Señor de los Milagros” fu riconosciuta come confraternita diocesana dall’allora arcivescovo di Milano, il card. Dionigi Tettamanzi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori