Abusi: il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha aperto un’inchiesta federale sulle diocesi cattoliche della Pennsylvania

(da New York) Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha aperto un’inchiesta federale sulle diocesi cattoliche della Pennsylvania per indagare sulle accuse di abusi sessuali su minori da parte di membri del clero. È la prima volta nella storia americana che un dipartimento federale interviene in casi che sono sempre stati gestiti a livello statale e locale. Sotto inchiesta, secondo l’Associated Press, risultano le diocesi di Filadelfia, Pittsburgh, Scranton, Erie, Greensburg, Allentown e Harrisburg. La decisione è stata presa a seguito della pubblicazione, in agosto, del report del Gran Giurì sugli abusi compiuti da circa 300 sacerdoti su oltre un migliaio di bambini della diocesi di Pittsburg. La diocesi sotto inchiesta ha confermato l’apertura dell’indagine federale e ha assicurato piena collaborazione in tutte le fasi di giudizio. Lo stesso ha fatto l’arcidiocesi di Filadelfia che ha garantito la consegna di tutti i documenti necessari all’investigazione. “Questa citazione a giudizio non è una sorpresa”, ha commentato in una nota, la diocesi di Greensburg. “I sopravvissuti all’abuso, i nostri fedeli e l’opinione pubblica vogliono capire se ogni diocesi ha davvero intrapreso un’azione radicale, decisiva per assicurare la protezione dei bambini. Per la nostra diocesi è solo un’ulteriore opportunità di trasparenza”. Nei mesi scorsi l’agenzia Religion News Service aveva avviato un sondaggio tra quasi tutte le diocesi americane per chiedere la loro disponibilità nel condividere volontariamente, con le forze dell’ordine, i documenti interni collegati agli abusi. In molti hanno affermato che i loro file sono stati già ispezionati dalle autorità negli anni passati, sia durante un’indagine di abuso che durante una procedura fallimentare. Il Dipartimento di giustizia ha rifiutato di commentare e confermare l’apertura delle indagini, come di solito accade per tanti casi su cui si sta investigando a livello nazionale. Il Procuratore Generale Josh Shapiro, che ha condotto l’indagine in Pennsylvania autorizzando la pubblicazione del rapporto di 900 pagine sugli abusi e sulle coperture della gerarchia ecclesiale, non ha espresso commenti sulla decisione del Dipartimento di giustizia, ma ha spiegato oltre 1.300 vittime si sono rivolte al suo ufficio a seguito della pubblicazione del report. Intanto almeno 11 Stati, tra cui quello di New York e del New Jersey, hanno lanciato una qualche forma di indagine sulle diocesi locali, accompagnandola da pressanti richieste di accesso ai file interni, dove potrebbero essere custoditi documenti che testimoniano decenni di accuse di abusi sessuali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori