Mafie e corruzione: don Ciotti al Sir, “preoccupano sottovalutazione pericolosità e rischio normalizzazione”

“Oggi c’è una grande difficoltà, o forse una resistenza, a cogliere l’evoluzione delle mafie nel nostro Paese, il loro legame con la corruzione, l’area grigia, la loro penetrazione nel mercato. Il rischio, sia a livello della politica, sia dei cittadini e della sensibilità pubblica, è di normalizzare tutto questo”. Lo dice al Sir don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, a margine della presentazione, oggi a Roma, del rapporto “Liberaidee, la ricerca sulla percezione e la presenza di mafie e corruzione”.

“Dobbiamo dire con molta forza e determinazione – il monito del sacerdote – che c’è una sottovalutazione di questi problemi nel nostro paese, soprattutto della pericolosità mafiosa. L’equazione mafia – sangue che ci ha accompagnato per tanti anni è superata. Salvo eccezioni, si continua a morire e a uccidere solo a Napoli e nella provincia di Foggia; tutto il resto è metodo corruttivo. Ma questa consapevolezza, questa coscienza non c’è e soprattutto continua a sopravvivere il pregiudizio che le mafie siano essenzialmente al sud mentre tutti abbiamo davanti ai nostri occhi che non è così”. “La stragrande maggioranza degli intervistati – prosegue Ciotti – dice che la mafia è un fenomeno globale ma per il 7,5% è un problema di letteratura e solo l’8,5% ne riconosce la penetrazione sul territorio nazionale. Deve essere fatta una riflessione, e con molta attenzione”. E poi c’è il caso Nord est: secondo l’indagine per 4 cittadini su 10 la mafia è “invisibile” e costituisce “un fenomeno marginale”; il 44,6% definisce la corruzione “poco diffusa” o “assente”. Ed è proprio nel Nord est, “con fulcro a  Padova – annuncia don Ciotti -, che Libera ha scelto di celebrare il prossimo 21 marzo la XXIV Giornata della memoria e dell’impegno”, in un territorio dove “ci sono cose positive ma anche molte fragilità e soprattutto manca fino in fondo questa consapevolezza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa