Carceri: Montesilvano, dal 22 al 24 ottobre il 3° convegno nazionale di cappellani e operatori della pastorale penitenziaria

Dal 22 al 24 ottobre si terrà a Montesilvano (Pe), presso il Grand Hotel Adriatico, il 3° convegno nazionale dei cappellani e degli operatori della pastorale penitenziaria, organizzato da don Raffaele Grimaldi, ispettore generale dei cappellani del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria e del Dipartimento della giustizia minorile e di comunità. “Chiesa riconciliata in carcere” il tema scelto per l’appuntamento. Il primo giorno, dopo i saluti di don Grimaldi, Sabino Chialà della Comunità di Bose di Ostuni terrà un momento di preghiera con Lectio seguito da una testimonianza di don Fortunato Di Noto, presidente dell’Associazione Meter. Alle 19 il vescovo di Ascoli Piceno, mons. Giovanni D’Ercole celebrerà la Santa Messa e in chiusura di serata è prevista una rappresentazione teatrale dal titolo “Leila della tempesta” a cura di Ignazio de Francesco.
Martedì 23 si aprirà con una Lectio sempre curata da Sabino Chialà, seguita da un intervento sul tema della mediazione penale dal punto di vista giuridico ed ecclesiale ad opera di Luciano Eusebi, docente dell’Università Cattolica di Milano, e di mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne. Nel pomeriggio sono previsti dei laboratori tematici sul tema del carcere coordinati da religiosi, religiose e laici.
Mercoledì 24, dopo la Lectio curata da Sabino Chialà, è prevista una riflessione sul tema della Chiesa al tempo di Papa Francesco curata da mons. Edoardo Viganò, assessore del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede. Alle 11 l’ispettore generale dei cappellani proporrà una sintesi dei lavori svolti. La giornata si chiuderà con la celebrazione eucaristica presieduta dal card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas italiana e della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia