Diocesi: Matera, al via il progetto “i Cammini” con due serate sulla bellezza in Cattedrale

Due eventi nella cattedrale di Matera, martedì 16 e sabato 20 ottobre, aprono le iniziative del progetto “i Cammini – Tracce di religiosità nelle diocesi della Basilicata”, con cui la Chiesa lucana contribuisce alle iniziative per Matera Capitale europea della cultura 2019. “L’ecclesialità è il dato distintivo del progetto” spiega al Sir Lindo Monaco, presidente dell’Associazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre di Luce”. “L’idea è stata condivisa con tutte le diocesi della Regione, è patrocinata dal Pontificio Consiglio per la cultura e dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei e stiamo programmando eventi insieme ad associazioni e movimenti ecclesiali. Calchiamo le vie del sacro e della bellezza per arrivare all’annuncio. Vogliamo raccontare come anche attraverso l’animazione e la promozione culturale si può annunciare la vita bella e buona del Vangelo” aggiunge. Il 16 ottobre alle 18,30 il mondo della cultura incontrerà padre Ermes Ronchi, che proporrà una riflessione su “La bellezza nutrimento dell’anima”. Un testo dello stesso padre Ronchi, dal titolo “L’uomo che poneva domande”, sarà interpretato dall’attore Lello Chiacchio. L’orchestra d’archi Kroma accompagnerà la serata. Sabato 20 alle 19,30, invece, la Fondazione Orchestra Lucana e i Cori Riuniti eseguiranno l’oratorio mariano “Nigra sum sed formosa”, del compositore lucano Damiano D’Ambrosio. “I due eventi fanno parte delle iniziative legate all’accoglienza della statua della protettrice delle genti lucane, la Vergine di Viggiano, che visiterà Matera e Potenza nelle prossime settimane” afferma ancora Lindo Monaco. “Questi primi eventi raccontano già il senso del percorso di interazione tra le arti che offriremo all’‘abitante culturale’, ossia al turista, che arriverà in Basilicata nel prossimo anno e mezzo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa