Paolo VI: il ricordo di “Nostra Famiglia”, quando disse ai bambini: “Il Papa vi ama e vi vorrebbe abbracciare uno ad uno”

L’associazione Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lecco) ricorda con profonda gratitudine, in occasione della sua canonizzazione, il rapporto di stima e benevolenza che legava Paolo VI all’associazione. “Negli anni in cui come cardinale arcivescovo guidava la diocesi di Milano – si legge in una nota -, ebbe modo di incontrare più volte Zaira Spreafico, allora responsabile dell’Istituto secolare delle Piccole apostole della carità e direttrice generale dell’associazione”. Il card. Montini andò in visita a Ponte Lambro e a Bosisio Parini, dove il 21 maggio 1960 benedisse la prima pietra del complesso divenuto in seguito la sede più grande dell’attività clinica, educativa, riabilitativa e di ricerca dell’associazione. Nostra Famiglia ricorda anche il gesto da lui compiuto davanti ai bambini con disabilità a cui stava donando il sacramento della Cresima: “Davanti a ciascuno si inginocchiò e lo abbracciò teneramente”. “Durante il suo pontificato – prosegue la nota – ci fece sentire dei privilegiati. Quando incontrò Zaira, che a Roma aveva partecipato a un convegno, le chiese ripetutamente che cosa potesse fare per dimostrare il suo apprezzamento e la sua amicizia nei confronti dell’Opera e, alla proposta di Zaira, le concesse un’udienza particolare, accogliendo in Vaticano il 29 settembre 1964 una folta rappresentanza di bambini, genitori, amici e operatori e Piccole apostole della carità”. E dieci anni dopo, ricevendoli di nuovo in udienza, disse ai bambini: “Potrete dire ai vostri piccoli amici che Gesù vi ha parlato per bocca del suo Vicario?… che il Papa li vorrebbe abbracciare a uno a uno? Che il Papa li ama, pensa a loro e augura di fare tanti progressi nella scuola e nei vostri servizi? Direte che il Papa prega per ognuno di voi, perché siete i prediletti di Gesù?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa