This content is available in English

Germania: facoltà teologica di Bochum, accordo tra Santa Sede e Land Nord Reno-Vestfalia

Un accordo di sostegno economico per la facoltà teologica di Bochum dell’Università della Ruhr è stato siglato dal nunzio in Germania, l’arcivescovo Nikola Eterovic, e il primo ministro del Land Nord Reno-Vestfalia Armin Laschet: viene così determinata la sicurezza economica per l’istituzione accademica. Nell’accordo la Santa Sede ed il Land si dicono favorevoli a promuovere ulteriormente la teologia cattolica nei programmi di studi dell’Università della Ruhr, e ciò indipendentemente dal fatto che la formazione sacerdotale avvenga o meno a Bochum. A Bochum l’esistenza dell’istituzione fu messa in dubbio dopo che la diocesi di Essen (a cui la città della Ruhr appartiene) aveva trasferito la formazione dei propri sacerdoti presso il seminario di Münster. Nei suoi incontri in Vaticano, Laschet aveva perorato la necessità di mantenere la facoltà, impegnandosi per il sostegno, e chiedendo espressamente che restasse come importante polo di istruzione dell’università. Attualmente la facoltà teologica di Bochum conta circa 750 studenti tra donne e uomini. Dei quali quasi 200 sono iscritti agli studi di “Magistra theologiae”, mentre gli altri nei programmi di laurea triennale e magistrale per l’insegnamento presso le scuole.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa