Diocesi: Crema, il vescovo celebra due messe per alunni, insegnanti e genitori della Fondazione Carlo Manziana

L’anno scolastico alla Fondazione Carlo Manziana di Crema si è aperto, come da tradizione, con le due messe celebrate dal vescovo di Crema, Daniele Gianotti, in cattedrale per alunni, insegnanti e genitori. La prima, lunedì scorso, ha visto protagonisti i ragazzi della scuola secondaria di I grado e il liceo scientifico “Dante Alighieri” e quello linguistico paritario “William Shakespeare”. Nell’omelia, mons. Gianotti ha commentato le letture del giorno, affermando che il Vangelo “ci invita a farci prossimo, come Cristo: lui che ci ha voluto bene per primo. Noi siamo salvi non perché noi siamo bravi, ma perché lui ci ha salvato. Se lui ci ha amato così, dobbiamo fare anche noi la stessa cosa. Diventiamo samaritani l’uno per l’altro – ha concluso il vescovo – e vi auguro di farlo anche durante questo nuovo anno scolastico”. Quest’oggi la seconda messa, a cui hanno partecipato le scuole primarie Ancelle della Carità, Canossa e Pia Casa Provvidenza. Commentando il vangelo il vescovo ha detto ai bambini che “la preghiera è il modo più bello che abbiamo per tenere vivo il rapporto con Dio. Possiamo disturbarlo con la stessa fiducia con cui disturbiamo un amico. Dio sa benissimo ciò di cui abbiamo bisogno. Imparate a pregare con insistenza perché è questo il modo con cui cresce la nostra amicizia con Lui”. Al termine della messa mons. Gianotti ha consegnato ai bambini una preghiera che appenderanno in classe. Durante le due celebrazioni il vescovo di Crema ha ricordato p. Gigi Maccalli, originario di Madignano, rapito in Niger lo scorso 18 settembre, e pregare per la sua liberazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa