Terra Santa: mons. Bentz delegato Chiesa tedesca al pellegrinaggio a sostegno dei cristiani

Comincerà sabato 13 gennaio il 18° Incontro internazionale dei vescovi a sostegno dei cristiani in Terra Santa. Parteciperanno i rappresentanti di dodici Conferenze episcopali europee e nordamericane e del Sud Africa oltre che di Comece e Ccee, gli organismi episcopali europei. Nei cinque giorni previsti, i lavori si muoveranno tra Gerusalemme, Betlemme, Emmaus e Gaza. Delegato dei vescovi tedeschi, rende noto un comunicato diffuso oggi da Bonn, sarà mons. Udo Bentz, vescovo ausiliare di Magonza e presidente del gruppo di lavoro “Medio Oriente” della commissione “Chiesa universale”. I vescovi, dice la nota, sono “preoccupati” per le conseguenze che la “dichiarazione unilaterale” del presidente Trump circa il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele ha “sullo status quo della città”. Di questo si parlerà negli incontri con l’arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del patriarcato latino di Gerusalemme, rappresentanti delle Chiese cattoliche locali, diplomatici internazionali. I vescovi guarderanno anche ai giovani della regione e in particolare alle possibilità di “sviluppare una migliore convivenza” tra popoli e comunità religiose, e al “contributo dell’istruzione e della formazione alla pace e alla giustizia nel Paese”, con alcune visite a scuole cristiane palestinesi a Betlemme. Numerosi nel programma gli incontri con giovani e studenti, le visite a iniziative di collaborazione e progetti nel segno della convivenza pacifica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo