Irlanda: diocesi di Dublino, “l’influenza dispensa dalla messa”. E per lo scambio della pace basta “un sorriso o un inchino”

“È bene ricordare che coloro che accusano i sintomi dell’influenza sono dispensati dall’obbligo domenicale di partecipare alla messa”. Il promemoria arriva dal Centro di risorse liturgiche della diocesi di Dublino che oggi ha emesso un comunicato in relazione all’“aumento del numero di persone colpite dall’influenza”, indicando “alcune ragionevoli pratiche” in queste circostanze. Per esempio, chi è malato può “onorare il giorno del Signore” pregando con la messa radiotrasmessa da alcune stazioni o attraverso le webcam delle parrocchie o sulla televisione nazionale Rte1. “È buona pratica”, inoltre, distribuire fazzoletti imbevuti e gel per le mani alle liturgie e agli incontri, “in particolare a chiunque distribuisca la santa Comunione, con appositi cestini per lo smaltimento del materiale usato”, precisa la nota. Si raccomanda inoltre di “pulire regolarmente con un detergente domestico o con salviette antisettiche” le superfici quali maniglie delle porte, corrimano e rubinetti. Quanto allo scambio della pace, durante le liturgie, si ricorda che “stringere la mano non comporta rischi per la diffusione del virus”. Tuttavia, se “qualche parrocchiano si sente a disagio” a stringere la mano di un’altra persona, può anche solo fare “un sorriso o un inchino” per augurare agli altri la pace di Cristo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo