Giornata migrante e rifugiato: diocesi Pistoia, domenica 14 gennaio messa con il vescovo Tardelli e festa multietnica. Il 10 febbraio giornata di studi

In occasione della Giornata del migrante e del rifugiato, l’Ufficio Migrantes della diocesi di Pistoia organizza due iniziative. Domenica 14 gennaio, il vescovo di Pistoia, mons. Fausto Tardelli, presiederà alle 15.30 nella cattedrale di san Zeno la celebrazione eucaristica animata dalle varie comunità etniche presenti in diocesi. A seguire, verso le 17, è in programma un momento di convivialità nell’atrio del Comune con cibi, canti e danze tradizionali delle varie etnie. Il secondo appuntamento si terrà, invece, sabato 10 febbraio. Dalle 10, l’aula magna del seminario vescovile ospiterà una giornata di studi dedicata al fenomeno migratorio e alle sue principali problematiche. Daranno il proprio contributo Cristina Molfetta, antropologa esperta di cooperazione internazionale e coordinatrice dell’Ufficio Migrantes dell’arcidiocesi di Torino, Luca Insalaco, avvocato di Palermo specializzato in politiche di immigrazione, e l’avvocato Alketa Metani che parlerà sul fenomeno migratorio in Toscana. “Il fenomeno migratorio – afferma don Elia Matija, direttore dell’Ufficio Migrantes diocesano – come ben sappiamo è assai complesso, anche perché assistiamo ad un passaggio dal mondo multiculturale al mondo interculturale. Ed è in questo contesto che siamo chiamati a saper leggere i ‘segni dei tempi’ perché spesso si affronta e si interpreta questo fenomeno solo con le categorie sociologiche, politiche ed economiche”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo