Austria: Chiesa cattolica, statistiche ufficiali. Stabile il numero dei fedeli. Crescono i battesimi, diminuiscono i matrimoni religiosi

(Foto Vatican Media/SIR)

Il numero di cattolici in Austria è rimasto sostanzialmente stabile nel 2017. Questo è il primo risultato delle statistiche ufficiali pubblicate oggi dalla Conferenza episcopale austriaca: al 31 dicembre 2017 i cattolici austriaci sono 5,11 milioni, rispetto ai 5,16 milioni del 2016. Nella maggior parte delle diocesi c’è stato un leggero calo, con alcune che mostrano un lieve aumento. In totale, 53.510 persone hanno lasciato la Chiesa cattolica nel 2017 ed è il dato più basso di abiure dal 2012. Nel 2016, secondo le statistiche ufficiali, erano 54.669. I dati presentati rilevano che 5.364 persone sono state riammesse o appena ammesse nella Chiesa cattolica: un dato in aumento rispetto al 2016 dove furono 5.269. Il trend è in costante crescita negli ultimi 5 anni, e si deve tenere presente anche il contributo di coloro che esercitano il diritto di revoca all’abiura entro 3 mesi dalla decisione: nel 2017 sono state 555. Insieme con i dati numerici per l’anno appena concluso, sono stati pubblicati anche i dati relativi alla situazione pastorale ed ecclesiale per il 2016, che dimostrano una sostanziale stabilità dello stato della Chiesa in Austria.
Stabile il numero di parrocchie e cappellanie religiose (4.314 nel 2016, 4.315 nel 2016); sono aumentati i battesimi e le confermazioni, mentre sono diminuiti i matrimoni religiosi e le prime comunioni. I sacerdoti sono lievemente diminuiti (da 3.944 nel 2015 a 3.920 nel 2016), ma il dato è reso meno negativo dall’aumento dei diaconi permanenti, 719 rispetto ai 688 dell’anno precedente. Da sottolineare la buona condizione finanziaria delle diocesi austriache, con un aumento delle entrate e un saldo positivo nelle spese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo