Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Cina, petroliera iraniana a rischio esplosione o affondamento. Cinema, delusione italiana ai Golden Globes

Cina: in fiamme la petroliera iraniana, si teme esplosione o affondamento

Preoccupazione per un possibile disastro ambientale nel mar Cinese orientale dove la petroliera iraniana Sanchi, scontratasi sabato sera col mercantile CF Crystal di Hong Kong e in fiamme da due giorni, è a rischio esplosione ed affondamento. A lanciare l’allarme, rilanciato dalla tv statale di Pechino, sono state le autorità locali. I 32 membri dell’equipaggio, di cui 30 iraniani e 2 cittadini del Bangladesh, risultano ancora dispersi e le ricerche supportate anche dalla Marina americana sono finora risultate vane. La petroliera trasportava 136mila tonnellate di petrolio ultra-light, che in caso di fuoriuscite può essere ancora più pericoloso del greggio.

Siria: forze governative occupano base militare vicino a Damasco

L’esercito siriano è riuscito a penetrare in una base militare a nord-est di Damasco che da novembre era occupata dalle forze ribelli. Grazie al sostegno di jet russi, le forze governative sono riuscite a creare un varco nell’area, sita nella città di Harasta, ad una quindicina chilometri da Damasco, presieduta dalle truppe del gruppo islamista Ahrar al Sham. Al momento dell’irruzione, nella base si trovavano 200 soldati dell’esercito siriano rimasti intrappolati all’interno.

Rogo rifiuti nel savonese: incendio circoscritto nella notte, scuole chiuse in 6 Comuni per allarme nube tossica

È stato circoscritto dai vigili del fuoco nella notte il vasto incendio che è divampato nella serata di ieri, intorno alle 21.30, in alcuni capannoni dell’azienda Fg Riciclaggi, a Cairo Montenotte, nell’entroterra di Savona. Ancora da ricostruire la dinamica del rogo che sarebbe partito da un cumulo di rifiuti vicino ad un magazzino per poi allargarsi ai capannoni in cui vengono stoccati materiale legnoso, plastica e pneumatici. Nel cielo si è innalzata una densa nube nera e un forte odore di materiali plastici bruciati è stato avvertito nella zona, facendo temere il disastro ambientale. In via cautelativa, i sindaci di Cairo Montenotte, Carcare, Bragno, Cosseria, Ferrania e San Giuseppe di Cairo hanno disposto la chiusura degli edifici scolastici per la giornata di oggi. È stato inoltre suggerito di rimanere in casa e tenere chiuse le finestre per evitare di esporsi a fumi e polveri che potrebbero essere nocivi. Il rogo non è stato ancora definitivamente spento. L’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ligure (Arpal) con i suoi tecnici è al lavoro per monitorare la situazione con analisi di aria e suolo. Dalla Fg Riciclaggi l’assicurazione che nei capannoni non erano stoccati materiali tossici.

Scuola: rientro dalle vacanze con sciopero degli insegnanti di materne e primarie

Concluse le vacanze per le festività natalizie, gli studenti italiani sono tornati questa mattina nelle aule scolastiche per la ripresa delle lezioni. Il rientro a scuola per i bambini che frequentano materne e primarie, però, è reso più difficile dallo sciopero degli insegnanti proclamato per la giornata odierna. La protesta è stata indetta dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha escluso dalle graduatorie ad esaurimento (Gae), che consentono l’immissione in ruolo, chi ha conseguito il diploma magistrale entro l’anno scolastico 2001-2002. Sono coinvolti oltre 43mila maestri, di cui 5mila nel frattempo già assunti a tempo indeterminato, che ora rischiano di essere licenziati e di finire in seconda o terza fascia nelle graduatorie di istituto. Una manifestazione è stata convocata per le 9 a Roma davanti al ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur). Altri sit-in si svolgeranno davanti agli Uffici scolastici regionali a Milano, Torino, Bologna, Bari, Cagliari, Catanzaro e Palermo.

Messico: 11 morti per gli scontri nel Guerrero

Sono undici le persone rimaste uccise in due scontri tra uomini armati e polizia nel Guerrero, stato meridionale del Messico. A renderlo noto sono state le autorità locali. A causa di un’imboscata tesa da un gruppo di 6 persone alla polizia locale nella città di La Concepcion, vicino ad Acapulco, si sono registrati otto morti, tra i quali due agenti. A seguire, in una sparatoria tra polizia locale e nazionale sono morte altre tre persone. Sono trenta gli agenti della polizia locale ad essere stati arrestati.

Cinema: Golden Globes, delusione per gli italiani. Sul red carpet star in nero contro le molestie sessuali

Delusione per gli italiani ai Golden Globes, i più importanti premi americani per il cinema e le serie televisive. Nessun riconoscimento per il film di Luca Guadagnino, “Chiamami col tuo nome”, che aveva ottenuto candidature come miglior film drammatico, miglior interprete protagonista e miglior attore non protagonista. Nulla da fare anche per Jude Law, il “The young Pope” di Paolo Sorrentino, e per Helen Mirren candidata per il film di Paolo Virzì “The leisure seeker”. A trionfare sono stati “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” (migliore pellicola drammatica, migliore attrice drammatica, migliore attore non protagonista e migliore sceneggiatura) e “Lady Bird” (miglior film commedia e miglior attrice della categoria). Tra gli attori, riconoscimento anche a Nicole Kidman mentre il premio alla carriera è andato a Oprah Winfrey. La cerimonia, all’insegna della sobrietà, verrà ricordata per il “total black” indossato dalle star sul red carpet per esprimere solidarietà verso le donne vittime di molestie sessuali oltre che per sollecitare equità professionale e salariale fra uomini e donne.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia