Mons. Serafino Sprovieri: don Gabrieli (“Parola di vita”), “mise al centro della comunicazione il primato culturale per parlare di Dio oggi”

La redazione del settimanale diocesano di Cosenza-Bisignano “Parola di vita” si è riunita per ricordare mons. Serafino a Sprovieri, arcivescovo emerito di Benevento, scomparso ieri, che fu per 11 anni, dal 1969 al 1980, direttore della testata diocesana portando “un grande contributo culturale al servizio della comunicazione della cultura con la nascita dei quaderni di cultura. Salutò la rinascita del nostro settimanale con grande speranza”, “incoraggiando il lavoro del gruppo giovani che si era cimentato in questa particolare avventura”. “Ebbe modo di comunicare a tanti giovani del nostro giornale, soprattutto in occasione della realizzazione del quaderno storico sulla nostra testata – ha dichiarato l’attuale direttore responsabile, don Enzo Gabrieli – quella che è stata la gloriosa storia di questo settimanale come presenza culturale e fucina di giornalismo cosentino”. Negli anni della sua direzione fu anche presente nel consiglio nazionale della Fisc come delegato regionale della testata iscritta aderendo all’idea e al progetto della federazione. “Anche di recente ebbe modo di esortarci a continuare nonostante le difficoltà della carta stampata – ha aggiunto il direttore – ritenendo i media i nuovi pulpiti dove annunciare il Vangelo a quelli che stanno sulla soglia o lontani dalle nostre chiese. Quello che ha sempre messo al centro della comunicazione è stato il primato culturale per saper dire ‘Dio oggi’ all’uomo del nostro tempo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia