Cinema: Terni, domani con “Popoli e religioni” omaggio a Chaplin per sostenere la ricostruzione dell’abbazia di san Benedetto a Norcia

Nel quarantesimo anniversario della morte di Charlie Chaplin, avvenuta il giorno di Natale del 1977 a Vevey, in Svizzera, il progetto “Popoli e religioni” dell’Istituto di studi teologici e storico-sociali (Istess) organizza domani, venerdì 5 gennaio, in collaborazione con il Cityplex Politeama di Terni un evento del “Terni Film Festival” che chiuderà le festività natalizie continuando a sviluppare il tema della metamorfosi e dando un contributo materiale per la ricostruzione dell’abbazia di san Benedetto a Norcia. Alle 21, nel cinema ternano, andrà in scena lo spettacolo “Charlie e il Natale del 1977” che, si legge in una nota, “ripercorre – attraverso un flusso di coscienza ambientato negli ultimi minuti di vita del regista quasi novantenne – l’esistenza di uno degli artisti più geniali della storia del cinema”. Scritto da Arnaldo Casali, direttore artistico del festival, e tratto dal libro “Il giorno di Natale”, lo spettacolo vede protagonista la doppiatrice Marzia Ubaldi. “La voce della grande attrice italiana – prosegue la nota – sarà accompagnata, dal vivo, dalle musiche composte dallo stesso Chaplin ed eseguite alla fisarmonica da Emanuele Grigioni e dalle immagini montate da Aferdita Demiri e Luca Mannoioli”. Lo spettacolo sarà seguito dalla proiezione della versione restaurata di “Tempi moderni”, “forse – osservano gli organizzatori – il film più bello di Chaplin e sicuramente più significativo, perché segna il passaggio dal muto al sonoro”. La serata si chiuderà con la proiezione del corto tratto anch’esso dal libro “Il giorno di Natale”, che vede l’ultima interpretazione di Gastone Moschin, diretto da Giacomo Moschetti e presentato in anteprima all’ultima edizione del Terni Film Festival. L’ingresso alla serata (10 euro intero, 8 ridotto) comprende anche una bottiglia di birra artigianale prodotta dai monaci dell’abbazia di san Benedetto a Norcia, interamente distrutta dal terremoto del 2016.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia