Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Alta corte inglese, stop alle cure per il piccolo Isaiah. Stasera discorso di Trump sullo stato dell’Unione

Regno Unito: “interrompere le cure al piccolo Isaiah”, a Londra un nuovo caso Charlie Gard

Il giudice Alistair MacDonald afferma di aver esaminato il caso “nel miglior interesse di Isaiah” e di essersi convinto, pur “con profonda tristezza”, che “non è nel suo miglior interesse proseguire il trattamento medico di sostegno alla vita”. Così si è espresso il giudice dell’Alta corte britannica che ieri ha disposto la sospensione delle cure al piccolo, 11 mesi, nato con un grave danno cerebrale per mancanza di ossigeno al King’s College Hospital di Londra. Isaiah da allora vive grazie ai macchinari per la ventilazione artificiale. I medici avevano stabilito che il neonato non risponde alle stimolazioni; il giudice, chiamato ad esprimersi, ha concordato con tale giudizio, al quale si oppongono i genitori, Lanre Hasstrup e Takessha Thomas, che chiedevano un giudizio di una commissione medica indipendente. Il caso ha richiamato immediatamente quello del piccolo Charlie Gard, affetto da una rara malattia genetica, al quale furono interrotti i trattamenti medici lo scorso luglio. I genitori di Isaiah hanno annunciato ricorso: nel Regno Unito è in corso un vivace dibattito sull’argomento.

Stati Uniti: attesa per il discorso sullo stato dell’Unione. Trump parlerà di un’America “forte e orgogliosa”

È atteso per questa sera il discorso sullo stato dell’Unione al Congresso da parte del presidente statunitense Donald Trump. I media americani si sono scatenati nelle anticipazioni dei temi che l’inquilino della Casa bianca potrebbe affrontare: dall’elenco dei successi della sua amministrazione alla situazione economica interna (commercio, taglio delle tasse, ripresa degli investimenti e del lavoro), dal contrasto all’immigrazione al Russiagate, fino alla situazione internazionale. Il messaggio essenziale sarà quello di un’America più sicura, forte e “orgogliosa”, ovvero i temi ricorrenti nei discorsi di Trump. Nel frattempo si registrano, ieri, le dimissioni del vice direttore dell’Fbi Andrew McCabe, legate proprio al Russiagate. Il Tesoro americano ha invece diffuso la “Putin-list” con i nomi degli oligarchi russi vicini al presidente Vladimir Putin che potrebbero essere oggetto di sanzioni. Nella lista figurano 210 nomi, di cui 114 uomini politici e 96 oligarchi.

Cronaca: Napoli, operazione anticamorra nel centro della città nei confronti del clan Farelli

I carabinieri stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli nei confronti di 19 indagati ritenuti appartenenti al gruppo criminale dei Farelli, attivo nel pieno centro del capoluogo campano nelle aree dei quartieri Spagnoli e del Pallonetto di Santa Lucia. Dovranno rispondere delle accuse di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, spaccio, tentato omicidio, detenzione e porto illegale di armi, usura, favoreggiamento di latitanza e ricettazione.

Sede Ema: Milano torna in corso per ospitare l’Agenzia europea del farmaco

Alla luce di quanto emerge sull’assegnazione ad Amsterdam della sede Ema (l’Agenzia europea del farmaco), il governo italiano intraprenderà “ogni opportuna iniziativa” presso la Commissione europea e le istituzioni comunitarie competenti “affinché, anche a seguito di quanto dichiarato dal direttore dell’Agenzia, venga valutata la possibile riconsiderazione della decisione” che vide Milano battuta al sorteggio finale. Il palazzo di Amsterdam dove avrebbe dovuto essere trasferita l’Ema dopo la Brexit, non è ancora pronto, e la soluzione transitoria proposta dagli olandesi “non appare ottimale”, perché “dimezza” lo spazio della sede attuale di Londra. Il che aggiunge “strati di complessità” al trasferimento e “allungherà i tempi” per tornare a funzionare regolarmente: lo ha affermato ieri il direttore stesso dell’Ema, Guido Rasi, in una conferenza stampa congiunta con le autorità olandesi. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha subito dichiarato: “Leggo in una nota che, secondo la direzione di Ema, i problemi di Amsterdam ad ospitare la loro nuova sede sono evidenti. Sono in contatto con il presidente del Consiglio Gentiloni per valutare tutte le possibili iniziative. Sono d’accordo con il presidente della Regione Maroni, confermiamo che Milano è in grado di rispettare la tempistica richiesta, sia per la sede che per tutte le condizioni a latere”.

Economia: accordo tra Fiat Chrysler Automobiles e Waymo per il “taxi senza autista”

Il gruppo Fca (Fiat Chrysler Automobiles) fornirà migliaia di Chrysler Pacifica a Waymo, la divisione di auto autonome di Google, per il lancio del suo servizio di taxi senza guidatore. Per Fca e Google – riferiscono fonti stampa – si tratta del terzo accordo in questo senso: nel 2016 Waymo ha ricevuto 100 Chrysler Pacifica ibride nel 2016 e altre 500 nel 2017. “La nostra partnership con Waymo continua a crescere e si rafforza. Questo è l’ultimo segnale in ordine temporale del nostro impegno verso questa tecnologia”, afferma Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca. “Con la prima flotta di auto completamente autonome in strada, ci stiamo spostando dalla fase di ricerca e sviluppo a quella operativa”. Tali veicoli “ci consentiranno di crescere”, afferma John Krafcik, amministratore delegato di Waymo. Waymo si appresta a inaugurare quest’anno il suo primo servizio di taxi autonomi a Phoneix. Tale tecnologia è stata testata, secondo quanto ha riferito la società, in 25 città americane.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo