Rapporto Eurispes: risale lentamente la fiducia dei cittadini nelle istituzioni

Nonostante tutto la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni sta lentamente risalendo, ma si concentra su forze armate, forze di polizia e intelligence, da un lato, e su volontariato e protezione civile dall’altro, con un picco dell’86,6% per i vigili del fuoco. Lo afferma l’Eurispes nel Rapporto Italia 2018 sulla base di un’indagine compiuta tra dicembre e il mese in corso su un campione rappresentativo di 1101 cittadini.
La rilevazione segnala che nel giro di un anno la quota che esprime un aumento di fiducia nelle istituzioni complessivamente intese è salita dal 7,7% al 13%. Sono soprattutto le istituzioni della politica ad arrancare. Il governo ha il gradimento di un italiano su cinque, i consensi nei confronti del Parlamento arrivano appena al 22,3%, ma gli sfiduciati sono il 20% in meno rispetto al 2013. L’elenco delle aspettative deluse dal governo comprende la lotta alla disoccupazione (80% contro il 20% di giudizi positivi), la coesione sociale e il sostegno alla natalità (77,2% contro 22,8%), la diminuzione della pressione fiscale (80,6% contro 19,4%), la riforma elettorale (79,5% contro 25,5%). Si attestano intorno al 24% i giudizi positivi su rilancio dei consumi e gestione dell’immigrazione. Va molto meglio per quanto riguarda il contrasto del terrorismo internazionale (50% di giudizi positivi), la lotta alla criminalità organizzata (44,1%) e il sostegno al made in Italy nel mondo (45,2%).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo