Rapporto Eurispes: riprendono i consumi, ma 4 famiglie su 10 sono ancora in affanno

Per il 38,9% degli italiani l’economia del Paese è stabile e, mentre si segnala una ripresa dei consumi, 4 famiglie su 10 sono ancora costrette a intaccare i risparmi per poter arrivare alla fine del mese o a ricorrere all’aiuto dei nonni pensionati (72,7%). È quanto si legge nel Rapporto Italia 2018 dell’Eurispes. Rispetto all’andamento dell’economia, diminuiscono i pessimisti (-17,6% in un anno) e aumentano gli ottimisti (+3,2%). Così, nonostante le difficoltà di tante famiglie, per una parte della società i consumi tornano a crescere. Si spende di più per i prodotti alimentari (così il 43,7% del campione), si usa di più l’auto (35,7%), si va più spesso a mangiare fuori casa (27,8%) e si fanno più viaggi e vacanze (21,1%). Diminuisce anche il ricorso ai pagamenti rateizzati (-9,3%) mentre sfiora ormai la metà (47,8%) la quota di italiani che effettua acquisti sul web. Nelle famiglie resta in primo piano il problema del lavoro dei figli. Quattro persone su dieci trovano accettabile far raccomandare i propri figli da un amico/conoscente, il 23% si rivolgerebbe a un politico o a una persona influente e il 20,2% arriverebbe a uno scambio di favori. Un nucleo familiare su tre, rileva ancora l’indagine Eurispes, si trova a dover gestire un paziente anziano non del tutto autosufficiente che viene assistito in famiglia in circa la metà dei casi. Tra i dati rilevati nel Rapporto anche la quota di italiani che si dichiarano vegetariani o vegani, rispettivamente il 6,2% e lo 0,9%, senza significative variazioni negli ultimi cinque anni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo