Germania: Monaco, 50° Scuola cattolica di giornalismo. Card. Marx, “affrontare domanda su Dio e suo rapporto con l’essere umano”

Con un dibattito su “Stiamo parlando di Dio?!”, si sono aperte ieri a Monaco di Baviera le celebrazioni per il 50° della fondazione della Scuola cattolica di giornalismo (Ifp). Sono intervenuti il presidente della Conferenza episcopale tedesca, card. Reinhard Marx, e uno dei primi laureati della scuola, Thomas Gottschalk. Il cardinale Marx ha augurato all’istituto e ai suoi studenti di “perseverare nonostante le sfide dei tempi: l’Ifp deve rimanere un terreno di formazione attraente per i giovani che si chiedono come noi – come Chiesa – possiamo animare l’opinione pubblica”. Se la comunicazione non funziona più, ha detto il cardinale, “è una minaccia per la nostra democrazia”. La “professionalità ma anche la spiritualità”, insegnate all’Ifp, “contraddistinguono” la scuola di giornalismo, anche nel “confronto critico con i temi religiosi e politici”. Il card. Marx ha espresso l’auspicio che l’ifp e i suoi diplomati “riescano a creare un’opinione pubblica in cui un discorso, anche intellettuale, sia possibile”, in cui affrontare anche “la domanda su Dio e il suo rapporto con l’essere umano”. I mass media hanno un ruolo importante “soprattutto nella questione di come il mondo possa funzionare in modo da servire le persone”. “Curiosità e interesse per la gente”, “andare al fondo delle questioni” sono altri auspici espressi dal cardinale per i giornalisti che passano attraverso l’Ifp.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo