Giorno della memoria: Guterres (Onu), “gruppi neo-nazisti e di supremazia bianca tra i principali propagatori di odio”

Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni unite, ha diffuso oggi, con un video, il suo messaggio per il giorno della memoria, ricordando i 6 milioni di vittime ebree dell’olocausto e tutti coloro che persero la vita mentre “la crudeltà sconvolgeva il mondo”. Dopo decenni dalla fine della seconda guerra mondiale “vediamo la persistenza dell’antisemitismo e la crescita di altre forme di pregiudizio. Gruppi neo-nazisti e di supremazia bianca sono tra i principali propagatori di odio estremo”, afferma Guterres nel messaggio. Poiché “troppo spesso, opinioni vili si spostano dai margini alle correnti principali delle società e della politica” occorre “insieme” contrastare “la normalizzazione dell’odio”. “Ogni volta e in ogni luogo in cui i valori dell’umanità sono abbandonati”, ricorda Guterres, “siamo tutti a rischio” e quindi “tutti abbiamo la responsabilità di opporre resistenza, velocemente con chiarezza e decisione, al razzismo e alla violenza”. Le vie per “costruire un futuro di dignità, diritti umani e coesistenza pacifica per tutti” che il segretario generale dell’Onu indica sono “l’istruzione e la comprensione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia