Diocesi: Albenga-Imperia, il vescovo Borghetti ha incontrato i giornalisti per parlare del buon utilizzo dei mass media

Sono circa una trentina i giornalisti professionisti, pubblicisti e fotografi che su invito dell’Ufficio diosano per le comunicazioni sociali hanno incontrato, ieri, il vescovo di Albenga-Imperia, mons. Guglielmo Borghetti, per festeggiare il loro patrono, san Francesco di Sales. Tutti gli addetti ai mezzi di comunicazione sociale si sono pertanto ritrovati insieme, nel salone della curia vescovile, per ascoltare il messaggio del presule ingauno e per dibattere tutti insieme sul buon utilizzo dei “mass media” in diocesi. “Si è delineato un quadro interessante e significativo, che colloca l’attività della pastorale diocesana in una cornice di serenità e di piccoli passi verso un assestamento da parte di sacerdoti e fedeli – si legge in una nota -. Mons. Borghetti ha innanzitutto invitato i giornalisti a impiegare le regole dell’etica sia nell’apprendere e sia nel trasmettere la notizia, che non può mai essere manipolata, ma consegnata sempre nel rispetto della verità. Lo schiamazzo di imprecise ed esagerate notizie potranno forse permettere di vendere più copie o attirare l’attenzione, ma deteriorano l’etica riferita alle persone e alle comunità”. Dopo il discorso iniziale il vescovo si è reso disponibile per fare il punto della situazione in diocesi. “È emerso un lavoro interessante, svolto con serenità e prudenza nei variegati settori pastorali. Particolarmente significativi sono i nuovi assestamenti, tra i quali la gestione della casa Faci per ferie e appuntamenti spirituali a Marina di Massa e altre iniziative di carattere sia economico sia caritativo, tra i quali non manca l’accoglienza in diocesi di oltre un centinaio di persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia