Incidente ferroviario: mons. Galantino (Cei), “quando si trascura o si risparmia sulla sicurezza, si trascura o si risparmia sulla vita delle persone”

“Quando si trascura o si risparmia sulla sicurezza, si trascura o si risparmia sulla vita delle persone”. In apertura della conferenza stampa di presentazione del comunicato finale del Consiglio permanente, mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, ha citato il deragliamento del treno dei pendolari sulla linea ferroviaria Cremona-Milano, che ha provocato alcuni morti e moltissimi feriti, partecipando al dolore delle persone colpite e delle loro famiglie e  auspicando che eventi simili non si ripetano più. “Parlare di sicurezza non può essere uno dei tanti capitoli della vita civile”, ha ammonito il vescovo: “Vuol dire parlare soprattutto di persone”. “Quando si trascura o si risparmia sulla sicurezza, si trascura o si risparmia sulla vita delle persone”, ha concluso: “E il prezzo che si paga è quello che si è pagato stamattina”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia