This content is available in English

Commissione Ue: Bruxelles, primo vertice europeo sull’istruzione. Navracsics, “a ogni cittadino le competenze per una vita migliore”

Bruxelles, 25 gennaio: l'intervento di Tibor Navracsics

(Bruxelles) “L’istruzione dovrebbe dotare i cittadini, giovani e meno giovani, delle competenze necessarie per condurre una vita gratificante e costruire comunità. Pur essendo l’istruzione di competenza degli Stati membri, occorre rafforzare la cooperazione a livello dell’Ue”. Lo ha dichiarato il commissario Ue Tibor Navracsics aprendo il primo vertice europeo sull’istruzione, organizzato a Bruxelles. Tale appuntamento, che proseguirà fino a questa sera, fa seguito al vertice di Göteborg del novembre 2017, in cui la Commissione “ha illustrato l’idea di creare uno spazio europeo dell’istruzione entro il 2025, e al Consiglio europeo di dicembre, in cui gli Stati membri hanno manifestato la volontà di fare di più in materia di istruzione”. Per 18 ministri dell’Istruzione dell’Ue e per professionisti dell’istruzione e rappresentanti provenienti da tutta Europa si tratta, oggi, di “un’importante opportunità di incontrarsi e discutere del futuro dell’istruzione in Europa”. Tale vertice è il primo di una serie: il secondo si svolgerà nell’autunno 2019. Navracsics ha aggiunto: “Dobbiamo sfruttare appieno il potenziale dell’istruzione per costruire società resilienti, sviluppare un sentimento di appartenenza e permettere alle persone di sperimentare l’identità europea in tutta la sua diversità. Per contribuire a quest’obiettivo vogliamo incoraggiare l’apprendimento delle lingue, garantire il riconoscimento dei diplomi ovunque nell’Unione e far sì che le università europee collaborino quanto più possibile e che studiare in un altro Paese dell’Ue diventi ancora più facile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia