Cile: un Congresso eucaristico per dare continuità alla visita del Papa

Sarà un Congresso eucaristico vissuto a livello nazionale, ma anche nelle singole diocesi, a raccogliere e a dare continuità ai messaggi che Papa Francesco ha consegnato alla Chiesa cilena durante la recente visita apostolica. Lo comunica, attraverso il suo sito, la Conferenza episcopale cilena (Cech). Per preparare tale evento è stata costituita una Commissione nazionale, della quale fanno parte mons. René Rebolledo, arcivescovo di La Serena, mons. Ignacio Ducasse, arcivescovo di Antofagasta, mons. Felipe Bacarreza, vescovo di Santa María de Los Ángeles, vari sacerdoti e laici. Ogni diocesi ha poi nominato un proprio referente per tenere i collegamenti con la Commissione nazionale. Il Congresso eucaristico vuole essere il “filo conduttore” – da una prospettiva integratrice il cui centro è l’Eucaristia – “di tutta la vita e il lavoro della Chiesa in Cile durante l’anno 2018”, si legge sul sito. Sarà un Congresso vissuto a livello nazionale e nello stesso tempo locale; con segni e celebrazioni comuni in tutto il Paese, ma con gli adattamenti locali appropriati per rendere conto “della diversità di culture e realtà che attraversano e arricchiscono il nostro Paese”. La chiusura del Congresso avverrà nel mese di novembre, in concomitanza con la seconda Assemblea plenaria dei vescovi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia