This content is available in English

Ue: Bruxelles, conferenza di due giorni su politica spaziale e difesa europea

(Bruxelles) Quale contributo la politica spaziale europea e i programmi europei dedicati come Copernico, Galileo e Egnos possono dare a un’Europa chiamata a proteggere e difendere i suoi cittadini, a un’industria forte che crea crescita, a una società e un’economia connesse, alla mobilità sicura e sostenibile, a una migliore qualità dell’aria e agli impegni per il clima: di tutto questo si parlerà nella 10° Conferenza sulla politica spaziale europea che da oggi e per due giorni (23-24 gennaio) vedrà riuniti insieme a Bruxelles membri della Commissione europea e leader politici, del mondo delle aziende, della ricerca e della società civile. La conferenza dovrà identificare anche come raggiungere questi obiettivi nell’ambito del prossimo quadro finanziario pluriennale. Ad aprire i lavori saranno l’Alto rappresentante Ue Federica Mogherini e la commissaria per il mercato interno Elzbieta Bieńkowska; tra i relatori anche i commissari Maros Sefcovic (energia), Günther Oettinger (bilancio e risorse umane), Violeta Bulc (trasporto) e Mariya Gabriel (economia e società digitali). In questo contesto la Commissione annuncerà il vincitore del nuovo “Premio Eic Horizon”, spiega la Commissione, che andrà a un “progetto di sviluppo di una soluzione, a basso costo e indipendente tecnologicamente, per il lancio di satelliti leggeri nell’orbita terrestre bassa”. Inoltre Mogherini parteciperà alla firma, a margine della conferenza, dell’accordo tra SatCen e l’Agenzia spaziale europea per “rafforzare la collaborazione e le sinergie tra le attività di difesa e di sicurezza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia