Papa in Perù: don Seregni (missionario a Lima), “un messaggio di speranza”

(Foto Vatican Media/SIR)

“La visita del Papa ha portato in Perù una ventata di novità e speranza per tutto il popolo”. La voce di don Roberto Seregni, missionario fidei donum di Como nella diocesi di Carabayllo, alla periferia nord di Lima, tradisce ancora la gioia e l’emozione per l’incontro con il clero nella cattedrale di Lima e la messa nella spianata di Las Palmas. “Nonostante una folla immensa – continua il sacerdote – al momento della consacrazione si è creato un silenzio davvero irreale”. Insieme a don Roberto erano presenti anche centinaia di suoi parrocchiani provenienti in pullman dalla parrocchia di San Pedro de Carabayllo, una comunità di oltre 70mila abitanti nella diocesi peruviana. “La visita del Papa – prosegue don Seregni – è arrivata in un momento molto delicato per la storia del popolo peruviano: la gente vive una fase di grande delusione nei confronti delle istituzioni e più in generale delle autorità. Questo a causa di recenti scandali politici legati alla corruzione: il Perù è l’unica nazione dell’America Latina cha ha due presidenti in prigione e un altro in esilio negli Stati Uniti”.
È in questo contesto che Papa Francesco ha più volte detto: “Non lasciatevi rubare la speranza”. “Questo – continua il sacerdote – è stato il cuore del messaggio ed è stato bello vedere giovani, adulti e anziani commuoversi di fronte a queste parole, piangere alla vista del Papa. Francesco ci ha chiesto di rialzarci, di riscoprire il desiderio di uguaglianza e di essere noi stessi, in forza del battesimo, i primi missionari”. Della lunga giornata di domenica 21 gennaio a don Roberto resterà impressa un’immagine: “Quando il Papa ci ha dato la sua benedizione, al termine della messa, ci siamo accorti che nel cielo era comparso l’arcobaleno. Una cosa davvero rarissima a Lima che non avevo mai visto in cinque anni. Per un attimo è sembrato che anche il cielo fosse contento e volesse manifestare la sua felicità. Un invito del Signore a costruire il mondo della pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia