This content is available in English

Terra Santa: vescovi Usa, Canada, Ue e Sud Africa, “giovani hanno ruolo essenziale nel promuovere la pace”

(da Gerusalemme) “Sostenere le organizzazioni che contribuiscono a creare posti di lavoro, fornire alloggi e facilitare il dialogo”, “pregare e organizzare pellegrinaggi che promuovono l’incontro e il sostegno alla popolazione locale” e “assumere una posizione risoluta contro tutti coloro che cercano di creare ulteriori divisioni, specialmente tra i nostri leader politici”. È l’appello lanciato ai loro fedeli dai vescovi di Usa, Canada, Ue e Sud Africa, dell’Holy Land Coordination (Hlc), che oggi a Gerusalemme hanno chiuso la loro annuale visita di solidarietà alla Chiesa e ai cristiani locali. Riferendo degli incontri avuti con giovani palestinesi e israeliani e della loro voglia di “coesistenza pacifica”, i vescovi dichiarano di condividere la loro speranza e di “riconoscere il loro ruolo essenziale nel promuovere la pace”. Parte integrante di questo scenario è anche “la piccola comunità cristiana locale” che dona il suo contributo grazie alla “propria gioventù e al servizio che offre a tutti i giovani”. “Sono proprio i giovani che trovano il coraggio di perseguire la giustizia e sfidare le divisioni che sono state imposte loro. Sono le scuole e i progetti ideati dai giovani – si legge nel testo finale – che abbattono le barriere e forniscono alle persone gli strumenti per alimentare la tolleranza. Sono giovani volontari, come quelli che lavorano con L’Arche a Betlemme, con Beit Emmaus a Qubeibeh e gli ordini religiosi a Gaza che stanno dando prova di umanità in questa società ferita. Ricordiamo questi giovani nelle nostre preghiere – termina la dichiarazione – e, ispirati da Papa Francesco, ci impegniamo, aiutati dalla grazia di Dio, a fare la nostra parte per rendere questa terra più umana e più degna per la gioventù di oggi e per quella futura”. La dichiarazione porta la firma di 13 vescovi e di mons. Duarte da Cunha, segretario generale del Consiglio delle Conferenze episcopali europee (Ccee).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia