Papa in Cile: messa al Campus Lobito, “questa terra, abbracciata dal deserto più arido del mondo, sa vestirsi a festa”

“Questa terra, abbracciata dal deserto più arido del mondo, sa vestirsi a festa”. È il saluto del Papa al nord del Cile, ultima tappa della sua visita nel Paese. Nell’omelia della messa al Campus Lobito, un’ampia spianata di 20 ettari situata sul mare a 20 chilometri a sud di Iquique, Francesco ha elogiato i “cari fratelli del nord cileno”  per come sanno “vivere la fede e la vita in un clima di festa”. “Vengo come pellegrino a celebrare con voi questo modo bello di vivere la fede”, le sue parole: “Le vostre feste patronali, i vostri balli religiosi – che si prolungano per una settimana –, la vostra musica, i vostri vestiti fanno di questa zona un santuario di pietà popolare. Perché non è una festa che rimane chiusa all’interno del tempio, ma riesce a rivestire a festa tutto il villaggio”, proprio come ha fatto Maria nell’episodio delle nozze di Cana, al centro del Vangelo di oggi. “Voi sapete celebrare – l’omaggio del Papa – cantando e danzando la paternità, la provvidenza, la presenza amorosa e costante; genera atteggiamenti interiori raramente osservati altrove al medesimo grado: pazienza, senso della croce nella vita quotidiana, distacco, apertura agli altri, devozione”. Dopo essersi congedato dalla nunziatura apostolica di Santiago, Francesco è decollato verso Iquique, dopo aver salutato individualmente 20 persone del Comitato organizzatore. Al suo arrivo all’aeroporto internazionale “Diego Aracena” di Iquique, il Papa è stato accolto da mons. Guillermo Patricio Vera Soto, vescovo della città, dal presidente della Regione e dal sindaco. Poi il trasferimento in auto al Campus Lobito, dove dopo un giro in papamobile tra i fedeli, alle ore 11.30 locali (le 15.30 ora di Roma), ha presieduto la messa per l’integrazione dei popoli in onore di “Nuestra Señora del Carmen”, madre e regina del Cile. Per l’occasione la statua della “Virgen de la Tirana”, la cui immagine è stata incoronata durante il rito, è stata trasportata dal Santuario al luogo della Messa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia