Movimenti ecclesiali: Maria Voce (Focolari), “i doni che Dio ci ha dato sono tali in quanto trovano riconoscimento dalla Chiesa”

“I doni che Dio ha dato ai nostri movimenti e comunità ecclesiali sono tali in quanto trovano riconoscimento dalla Chiesa, nella Chiesa, per la Chiesa ed effondono il loro profumo nel servizio a essa”. Lo ha detto questa mattina Maria Voce, presidente del Movimento dei Focolari, durante il convegno “Carisma e istituzione in movimenti ecclesiali”, organizzato a Roma dall’Istituto universitario Sophia con il patrocinio dell’Ascai. “L’unico nostro desiderio è quello di rispondere alla chiamata che Dio ci ha fatto, essendo a servizio della Chiesa con amore e passione, con lo sguardo allargato alle sue attese e ai suoi bisogni in questa particolare stagione di Riforma, in assonanza con il programma pontificale di Papa Francesco in una Chiesa in uscita missionaria”, ha aggiunto. Nella parole del presidente del Movimento dei Focolari, gli impegni che vengono condotti ogni giorno dalle realtà carismatiche, cioè “essere un contributo alla comunione della Chiesa”, “sanare le ferite prodotte da una mentalità globalizzata, che mette al centro il consumo dimenticando Dio” e “costruire ponti di fraternità con tutti a tutti i livelli”. “Sappiamo che la vera comunione – ha aggiunto Voce, citando Papa Francesco – ‘non può esistere in un movimento o in una comunità, se non si integra nella comunione più grande che è la nostra Santa Madre Chiesa gerarchica’ e il nostro desiderio è che ci sia una piena unità e sia anche visibile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia