Diocesi: Ancona-Osimo, iniziative della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani e giornata per la conoscenza dell’ebraismo

Nella diocesi di Ancona-Osimo la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18-25 gennaio) si apre oggi alle 17 nella chiesa ortodossa romena s. Dasio (Ancona) con la preghiera ecumenica guidata dal parroco Ionel Barbarasa. Alle 19, nel seminario regionale, un incontro di preghiera, conoscenza e amicizia tra giovani di chiese cristiane diverse. Ogni giorno è prevista un’iniziativa nei diversi luoghi di culto di Ancona cui partecipano cattolici e appartenenti alle diverse chiese cristiane del territorio. Domenica 20 alle 18 in duomo l’arcivescovo, mons. Angelo Spina, presiederà la celebrazione ecumenica con la partecipazione del pastore avventista Gionatan Breci, della predicatrice metodista Greetje Van der Veer, del parroco ortodosso romeno Jonel Barbarasa, del prete ortodosso di Costantinopoli Padre Dimitri Zhavko e della presbitera anglicana Jules Cave. Giovedì 25 gennaio alle 18, nel salone della parrocchia S. Paolo, si svolgerà la preghiera ecumenica conclusiva con la partecipazione delle Chiese organizzatrici. In programma, nei giorni successivi, altre due iniziative. Il 26 presso la Facoltà di economia e commercio la tavola rotonda “I cristiani di fronte alle nuove schiavitù con suor Charo Bolanos della Comunità delle Suore Oblate del SS. Redentore  (donne vittime della Tratta); Franco Evangelisti, pastore della Chiesa avventista (gioco d’azzardo patologico); padre Jonel Barbarasa della Chiesa ortodossa Romena (tossicodipendenze). Il 27, stesso luogo, una Giornata per la conoscenza dell’ebraismo con il ministro del culto ebraico Nahmel Ahronee e l’arcivescovo Spina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia