This content is available in English

Austria: numerosi appuntamenti ecumenici nella Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

In tutta l’Austria è molto denso il programma ecumenico in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Il consiglio mondiale delle chiese in Austria (ÖrkÖ) ha organizzato una lunga serie di eventi distribuiti in tutte le diocesi. A Linz il 23 gennaio una celebrazione ecumenica sarà presieduta dal vescovo copto d’Austria, Anba Gabriel, nella chiesa copta ortodossa in Wiener Straße. A St. Pölten, per l’organizzazione dell’Accademia cattolica, i fedeli di tutte le confessioni sono invitati presso la cappella Leopold, simbolo religioso della Bassa Austria, nel pomeriggio di domenica 21 gennaio. A Salisburgo, le chiese celebreranno un servizio ecumenico mercoledì 24 gennaio nella chiesa collegiata di San Pietro; ma già domani, venerdì 19 gennaio, la Chiesa greco-cattolica ucraina e la Chiesa ortodossa rumena invitano alla preghiera del vespro bizantino presso la chiesa di San Marco. Il cardinale Christoph Schönborn inviterà, invece, i principali rappresentanti delle chiese cristiane in Austria alla tradizionale accoglienza ecumenica il 31 gennaio: alle 18 presiederà una preghiera nella chiesa dell’antica Abbazia di Santa Maria degli Scozzesi, quindi aprirà le porte del palazzo arcivescovile di Vienna per il tradizionale ricevimento. La celebrazione conclusiva nazionale si terrà invece il 25 gennaio alle ore 18 nella chiesa ortodossa serba di Vienna. Un prolungamento delle manifestazioni si avrà in Stiria dove il Forum ecumenico invita i fedeli a un momento di riflessione e fraternità il 26 e 27 gennaio, dal titolo “Superare i fossati!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia