Papa in Cile: ai giovani, “appuntate sui vostri cellulari la password di Hurtado: ‘Cosa farebbe Cristo al mio posto?’”

Ai giovani radunatisi oggi nel Santuario di Maipù, il Papa ha affidato la “password” di sant’Alberto Hurtado, la “regola d’oro per accendere il suo cuore con quel fuoco capace di mantenere viva la gioia”. “La password di Hurtado era molto semplice, mi piacerebbe che la appuntaste sui vostri cellulari”, la proposta: “Lui si domanda: ‘Cosa farebbe Cristo al mio posto?’. A scuola, all’università, per strada, a casa, con gli amici, al lavoro; davanti a quelli che fanno i bulli: ‘Cosa farebbe Cristo al mio posto?’. Quando andate a ballare, quando fate sport o andate allo stadio: ‘Cosa farebbe Cristo al mio posto?’. È la password, la carica per accendere il nostro cuore, accendere la fede e la scintilla nei nostri occhi. Questo è essere protagonisti della storia. Occhi scintillanti perché abbiamo scoperto che Gesù è fonte di vita e di gioia”. “Protagonisti della storia – l’invito di Francesco – perché vogliamo contagiare quella scintilla in tanti cuori spenti, opachi, che hanno dimenticato cosa significa sperare; in tanti che sono apatici e aspettano che qualcuno li inviti e li provochi con qualcosa che valga la pena. Essere protagonisti è fare ciò che ha fatto Gesù. Lì dove sei, con chiunque ti trovi e a qualsiasi ora: ‘Cosa farebbe Gesù al mio posto?’”. Poi il Papa è sceso nel dettaglio: “L’unico modo per non dimenticare una password è usarla. Tutti i giorni. Verrà il momento in cui la saprete a memoria; e verrà il giorno in cui, senza rendervene conto, il vostro cuore batterà come quello di Gesù. Perché non basta ascoltare un insegnamento religioso o imparare una dottrina; quello che vogliamo è vivere come Gesù ha vissuto. Per questo i giovani del Vangelo gli chiedono: ‘Signore, dove abiti?’; ‘come vivi? Vogliamo vivere come Gesù’, questo sì che fa vibrare il cuore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa