Diocesi: Catanzaro, dal 21 gennaio si chiude la cattedrale per lavori di restauro

Dopo gli allarmi lanciati dalle varie associazioni cittadine già nel mese di gennaio 2016, il crollo di una parte del soffitto di una delle cappelle laterali verificatosi nel marzo 2017, le infiltrazioni di acque presenti in diversi punti della chiesa cattedrale e gli ulteriori distacchi di cornici marmoree verificatisi negli ultimi giorni, risulta necessario – anche per salvaguardare l’incolumità dei fedeli – inibire l’esercizio del culto nella chiesa cattedrale di Catanzaro a decorrere dal prossimo 21 gennaio. Il primo cedimento risale allo scorso il 14 marzo, quando la cattedrale era vuota. Vennero danneggiati altare in marmo e alcuni candelabri.I tempi per l’inizio del restauro della chiesa cattedrale di Catanzaro non si preannunciano brevi.
Il segretariato regionale del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per la Calabria dovrà procedere a commissionare all’Università della Calabria l’indagine strutturale sulla chiesa cattedrale, che è propedeutica alla stesura del progetto di restauro dell’edificio di culto. Successivamente alla redazione del progetto esecutivo di restauro, il segretariato regionale del Ministero dovrà procedere all’effettuazione della gara di appalto per l’assegnazione dei lavori e, successivamente, sovrintendere alla loro esecuzione. La parrocchia della cattedrale si trasferirà presso la basilica dell’Immacolata, con gli stessi orari della chiesa cattedrale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa