This content is available in English

Corte diritti dell’uomo: schede informative sulla giurisprudenza di Strasburgo. “Garantire applicazione della Convenzione”

(Strasburgo) La Corte europea dei diritti dell’uomo ha pubblicato cinque nuove schede informative sulla sua giurisprudenza. Accesso a internet e libertà di ricevere e comunicare informazioni; revoca della nazionalità; minori migranti accompagnati e non accompagnati in detenzione; segretezza professionale degli avvocati sono i temi affrontati da questi nuovi contributi che vanno ad aggiungersi alla sessantina di “schede tematiche” già presenti sul sito. L’obiettivo, spiega una nota diffusa dalla Corte, è “offrire al lettore una rapida panoramica dei casi più rilevanti su un determinato argomento”. Il materiale è “regolarmente aggiornato per seguire l’evoluzione della giurisprudenza”. In questo modo la Corte intende “sviluppare la conoscenza” delle sue sentenze “tra i giornalisti, le autorità nazionali e i cittadini degli Stati membri del Consiglio d’Europa, per migliorare l’attuazione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo a livello nazionale”. Infatti, per accrescere l’efficacia del sistema della Convenzione, è necessario che “gli Stati membri garantiscano al loro interno l’applicazione del Convenzione e la sua giurisprudenza”, ricorda ancora il comunicato. Le schede possono essere scaricate dal sito della Corte (http://www.echr.coe.int/ nella sezione per la stampa).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa