Papa Francesco: ai giornalisti sul volo, distribuita foto di bambino a Nagasaki

A bordo del B777 dell’Alitalia che dovrebbe atterrare a Santiago intorno alle 20 (ora locale) il Papa ha fatto distribuire dal direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke, ai 70 giornalisti al seguito, una foto scattata a Nagasaki – di cui ha dato notizia il 30 dicembre il Sir – dopo l’esplosione della bomba atomica del ’45 con, sul retro, la firma e la scritta: “… il frutto della guerra”; nella didascalia si sottolinea la “disperazione del bambino, espressa nel gesto di mordersi le labbra che trasudano sangue”. Il Papa ha spiegato ad alcuni giornalisti di averla trovata per caso e di esserne rimasto profondamente colpito tanto da volerla condividere. Si tratta dell’istantanea, scattata dallo statunitense Joseph Roger O’Donnell, inviato dopo le esplosioni nucleari nelle due città giapponesi, Hiroshima e Nagasaki, in cui un bambino sta aspettando che suo fratello morto, in uno zaino che porta sulle spalle, venga cremato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia