Germania: nuovo portale “Comunità vive” dei fedeli croati immigrati. Mons. Sudar, “messaggio d’integrazione e informazione”

È stato inaugurato oggi, presso l’Ufficio di pastorale dei croati a Francoforte in Germania, il portale “Comunità vive”, edizione delle missioni e comunità croate in Germania. Nel 2018 si compiono 40 anni dall’edizione cartacea di “Comunità vive” e in occasione dell’anniversario è stato lanciato il portale web www.zivazajednica.de che oltre a rispondere alle sfide attuali della comunicazione, sarà rivolto ai giovani cattolici croati in Germania e nei Paesi di lingua tedesca. Gli immigrati croati in Germania sono più di 200mila, di cui circa 50mila sono stati profughi dopo la guerra in Bosnia-Erzegovina. Il portale è stato lanciato alla presenza di padre Ivica Komandina, delegato per la pastorale dei croati in Germania, che ha chiesto la protezione del beato Alojzije Stepinac di cui quest’anno ricorrono 20 anni dalla beatificazione. “In sintonia con i nuovi modi di comunicazione, caratteristici dei tempi nuovi e della mentalità delle nuove generazioni, che utilizzano sempre di più mezzi digitali per acquisire conoscenze e informazioni, siamo contenti di questa nuova visione moderna del portale Comunità vive”, afferma nel suo indirizzo di saluto il vescovo ausiliare di Sarajevo, mons. Pero Sudar, responsabile dei croati all’estero. “Crediamo che il portale, insieme all’edizione cartacea – aggiunge – continuerà a diffondere il messaggio di integrazione e di informazione per la vita delle singole comunità e missioni, nonché di tutti i fedeli croati all’estero”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia