This content is available in English

Giornata migrante e rifugiato: Regno Unito, dai vescovi inglesi impegno per accoglienza e integrazione. Denuncia per la situazione di Calais

Il vescovo Paul McAleenan

L’Ufficio per le politiche migratorie della Conferenza episcopale inglese “darà priorità al suo lavoro con il governo del Regno Unito e altri partner al fine di creare ambienti accoglienti e fornire programmi di sponsorizzazione comunitari dotati di risorse adeguate nelle parrocchie in tutta l’Inghilterra con cui accogliere, proteggere, promuovere e integrare i rifugiati nelle nostre comunità e nella società in generale”. Questo l’impegno che il vescovo Paul McAleenan, direttore del medesimo ufficio, si è assunto alla vigilia della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato che si celebrerà il 14 gennaio. In un messaggio, apparso sul sito della Conferenza episcopale, il vescovo riprende il messaggio di Papa Francesco per la Giornata, presentando i quattro imperativi indicati dal Papa e i suggerimenti pratici per una “stretta collaborazione con le istituzioni statali e con le altre agenzie, così come per i singoli”. Proprio alle istituzioni governative del Regno Unito e della Francia si sono ancora di recente rivolti i vescovi inglesi con un appello riguardo alla situazione a Calais, dove, nonostante la cosiddetta “giungla” sia stata smantellata, ancora molti giovani migranti sono accampati in condizioni precarie e non dignitose.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo