Germania: domenica 14 gennaio si chiudono i festeggiamenti per il 65° della Missione cattolica italiana di Amburgo

In occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, domenica 14 gennaio si concluderanno i festeggiamenti giubilari per il 65° di fondazione della Missione cattolica italiana (Mci) di Amburgo, dandosi appuntamento al 70° in programma per il 9 gennaio 2022. Per il missionario don Pierluigi Vignola, parroco della Mci, “ciò che si è dato e voluto dare in modo particolare in questo anno giubilare, che si sta concludendo, è stato quello di far sì che ci fosse quella giusta integrazione nella società in cui ci si trova, da parte di coloro che hanno bussato alla porta della Missione cattolica italiana. L’integrazione – come ha detto Papa Francesco – non è ‘un’assimilazione, che induce a sopprimere o a dimenticare la propria identità culturale. Il contatto con l’altro porta piuttosto a scoprirne il segreto, ad aprirsi a lui per accoglierne gli aspetti validi e contribuire così ad una maggior conoscenza reciproca. È un processo prolungato che mira a formare società e culture, rendendole sempre più riflesso dei multiformi doni di Dio agli uomini’”. Si è cercato, pertanto, di “favorire in ogni modo la cultura dell’incontro – spiega il sacerdote – moltiplicando le opportunità di scambio interculturale, documentando e diffondendo le buone pratiche di integrazione e sviluppando programmi tesi a preparare le comunità locali ai processi integrativi e in conformità con la sua tradizione pastorale”. La concelebrazione eucaristica conclusiva, in programma alle 18, sarà presieduta da don Vignola. Sono previsti anche i saluti del console generale d’Italia ad Hannover, Giorgio Taborri, del presidente del Comites, Giuseppe Scigliano, e del responsabile del consiglio pastorale, Francesco Bonsignore.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo