Diocesi: Grosseto, domenica 14 gennaio messa in rito bizantino presieduta dal vescovo Lachovicz, visitatore apostolico per i fedeli ucraini greco-cattolici

Domenica 14 gennaio la diocesi di Grosseto accoglierà il vescovo Dionisio Lachovicz, visitatore apostolico per i fedeli ucraini greco-cattolici in Italia. Lachovicz, si legge in una nota, “rappresenta il Sinodo dei vescovi della Chiesa greco-cattolica ucraina in Italia e si occupa di tutte le comunità ucraine presenti sul territorio italiano”. Si tratta della prima visita ufficiale con celebrazione eucaristica del visitatore apostolico a Grosseto. Un appuntamento che segue di poche settimane la visita di mons. Dmytro Grygorach, vescovo eparchita della diocesi di Buchach della Chiesa greco-cattolica dell’Ucraina. Mons. Lachovicz presiederà, alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe a Grosseto, la messa secondo il rito bizantino. Concelebreranno il vescovo di Grosseto, mons. Rodolfo Cetoloni, e don Vitaliy Perih, prete cattolico di rito bizantino, da circa un anno nella diocesi di Grosseto come cappellano per la cura spirituale degli ucraini di rito greco-cattolico presenti sul territorio. “Il servizio di cappellano degli ucraini – prosegue la nota – è frutto della convenzione stipulata dal vescovo Rodolfo col vescovo Dmytro, in accordo con il visitatore apostolico e il coordinatore nazionale dei preti ucraini in Italia, don Volodymyr Voloshyn”. Al termine della liturgia è in programma un momento di festa durante il quale verranno proposti piatti tipici della tradizione ucraina. Attualmente sul territorio grossetano vivono oltre 900 ucraini di rito greco-cattolico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo