Aborto: Relazione al Parlamento sulla legge 194. Cresce l’uso della cosiddetta “contraccezione d’emergenza”

È stata depositata in Parlamento ieri la Relazione annuale del Ministero della Salute sulla legge 194 relativa all’anno 2016. La relazione, pubblicata oggi in sintesi su Avvenire, rileva come l’andamento degli aborti in questi ultimi anni “potrebbe essere almeno in parte collegato alla determina Aifa del 21 aprile 2015” che ha eliminato per le maggiorenni l’obbligo di prescrizione medica dell’Ulipristal acetato, meglio noto come “pillola dei 5 giorni dopo” (EllaOne). I dati continuano a mostrare, infatti, un incremento significativo nel numero di scatole vendute: dalle 145.101 del 2015 si passa alle 189.589 del 2016 (+44.488). Stesso discorso per la “pillola del giorno dopo”: tolto l’obbligo di prescrizione medica del Levonorgestrel (Norlevo), nel 2016 quest’ultimo ha registrato un dato di vendita pari a 214.532 confezioni, in aumento di quasi 53mila rispetto al dato del 2015 (161.888). Un dato destinato a incidere sulla rilevazione del tasso di abortività.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo