Scienza: il 29 settembre torna la Notte europea dei ricercatori. Dal 23 al 30 “Settimana della scienza” in 25 città italiane

Promossa dalla Commissione Ue, il 29 settembre torna la Notte europea dei ricercatori, la più importante manifestazione europea di comunicazione scientifica che coinvolge oltre 300 città del Vecchio Continente. In Italia l’evento sarà preceduto dalla Settimana della scienza (23-30 settembre) coordinata da Frascati Scienza: eventi scientifici, incontri con i ricercatori, conferenze e visite ai centri di ricerca italiani. Più di 300 eventi in 25 città. Obiettivo della manifestazione, si legge in un comunicato, è “avvicinare ricercatori e cittadini di tutte le età ed evidenziare l’importanza e l’impatto positivo della ricerca nella vita quotidiana. Un’opportunità per creare un legame tra scienza e società, per un confronto/dibattito continuo su temi cruciali della ricerca scientifica. Un’occasione, inoltre, per far incontrare i giovani e i ricercatori, per comprendere da vicino questo affascinante mestiere in grado di cambiare concretamente le nostre vite, diventare anche solo per un giorno ricercatore divertendosi e scoprendo discipline scientifiche e, perché no, restare affascinati dalla carriera scientifica pensando un giorno di intraprenderla”. Il filo conduttore della manifestazione organizzata da Frascati Scienza è il Made in Science, per una scienza intesa come vera e propria “filiera della conoscenza”. Tutto quello che ci circonda è scienza e lo strumento essenziale per conoscere, spiegare e interpretare il mondo è proprio il metodo scientifico. Info e programma sul sito Frascati Scienza.

.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia