Notizie Sir del giorno: Papa in Colombia, vescovi Usa su cancellazione Daca, morte card. Caffarra, convegno Bose, Rapporto Commissione Ue migrazioni

Papa in Colombia: mons. Urbina (presidente vescovi), “occorre un cammino di riconciliazione che coinvolga tutta la società”

“Noi siamo all’inizio di un processo. La pace non nasce soltanto perché si gettano via le armi. Occorre appunto un cammino di riconciliazione che coinvolga tutta la società, attraverso il quale la memoria delle vittime possa essere per così dire sanata. È un processo di perdono, che va accompagnato e incoraggiato”. Lo afferma il presidente della Conferenza episcopale colombiana (Cec), mons. Oscar Urbina Ortega, arcivescovo di Villavicencio, intervistato dal Sir in occasione della visita del Papa in Colombia (6-10 settembre). (clicca qui)

Papa Francesco: messaggio per convegno Bose, “ospitalità del cuore” per “passi più coraggiosi e concreti verso la piena comunione”

“La vostra importante presenza onora i 25 anni del convegno che il Monastero di Bose organizza in collaborazione con le Chiese ortodosse e ne avvalora il contributo al comune cammino verso la piena unità”. Comincia con “un caloroso abbraccio di pace” al “carissimo fratello Bartolomeo”, e al patriarca di Alessandria, Sua Beatitudine Theodoros, il messaggio inviato oggi dal Papa in occasione dell’apertura del XXV convegno ecumenico internazionale di spiritualità ortodossa, organizzato dalla comunità monastica di Bose, in collaborazione con le Chiese ortodosse, da oggi fino al 9 settembre, sul tema: “Il dono dell’ospitalità”. “L’ospitalità è un dono, un dono che abbiamo anzitutto ricevuto”, esordisce Francesco: “Siamo ospiti di un mondo per noi creato e che va custodito, ma siamo pure di passaggio quaggiù, stranieri in terra, perché ospiti invitati e attesi nei cieli, dov’è la nostra cittadinanza”.  (clicca qui)

Cancellazione Daca: vescovi statunitensi, “decisione inaccettabile e riprovevole”

(da New York) “Una decisione inaccettabile e riprovevole, un passo indietro nel progresso del Paese, un’azione che mostra assenza di misericordia e una visione ristretta del futuro”. È una condanna durissima quella espressa dai vescovi statunitensi a seguito della cancellazione del Daca, il programma di protezione per i minori arrivati negli Usa senza uno status giuridico legalmente riconosciuto. Martedì 4 settembre, il presidente Donald Trump ha affidato al ministro della giustizia Session l’annuncio dell’abrogazione del provvedimento, che consentiva ai giovani, arrivati negli Usa come minori dal giugno 2007 e che al 2012 non avessero compiuto 31 anni, di usufruire di un permesso biennale rinnovabile per motivi di studio o di lavoro. (clicca qui)

Migrazioni: Rapporto Commissione Ue. Drastico calo di arrivi ad agosto. Avramopoulos, progressi nei ricollocamenti, ma non è sufficiente

(Bruxelles) “I progressi compiuti e i risultati raggiunti negli ultimi due anni sono maggiori dei vent’anni precedenti”: è la soddisfazione espressa in conferenza stampa stamane dal commissario per le migrazioni Dimitris Avramopoulos che ha presentato i rapporti della Commissione sull’implementazione delle iniziative dell’Ue per la migrazione e le frontiere esterne. “Oggi si riesce a gestire la migrazione”, considerando che nell’agosto 2017 gli arrivi lungo la rotta del Mediterraneo centrale sono stati l’81% in meno dello stesso mese del 2016. In Grecia il calo di arrivi è stato addirittura del 97% dopo l’accordo Ue-Turchia del marzo 2016; 10mila i siriani reinsediati dalla Grecia; 1.896 i migranti irregolari rimandati in Turchia. Su questo ambito dell’accordo però “sono necessari ulteriori sforzi”, si legge nel Rapporto pubblicato oggi dall’Esecutivo. (clicca qui)

Morte card. Caffarra: mons. Zuppi, “ha amato Bologna con passione e dedizione”. Era “contento di poter concelebrare con Papa” in occasione di sua prossima visita alla diocesi

I “tre grandi amori” che hanno sempre orientato la vita e la vocazione del card. Carlo Caffara, arcivescovo emerito di Bologna, scomparso oggi, sono stati “sacerdoti, famiglie, giovani, motivi di studio intelligente e di appassionato servizio alla Chiesa”. Lo dichiara l’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi. “Salutando Bologna, il giorno del suo ingresso in diocesi – prosegue mons. Zuppi, ricordando il suo predecessore -, la descrisse come ‘la città più bella del mondo’. Ha amato Bologna, con passione e dedizione, direi fino allo sfinimento, durante gli anni del suo servizio episcopale”. (clicca qui)

Rom: parroci di Miano (Napoli), “no al razzismo” e a una “guerra tra poveri”, sì alla vivibilità e all’accoglienza”

“Miano dice no al razzismo. Miano dice sì alla vivibilità e all’accoglienza”. Lo dichiarano, in una nota inviata al Sir, i parroci di Miano, nella diocesi di Napoli, che si chiedono: “Cosa sta succedendo nel quartiere di Miano? Ma davvero si dice questo del nostro quartiere? Siamo razzisti? Non siamo accoglienti? Troppi titoloni che feriscono la nostra sensibilità e responsabilità di parroci”. Tutto, spiegano, “è esploso con la decisione delle autorità competenti di sistemare dei rom ‘profughi’ dall’incendiato campo di Scampia nell’ex caserma Boscariello a Miano”. In realtà, “l’immediata reazione contraria di alcuni cittadini di Miano non la si può liquidare solo come pregiudizio. La protesta è anche sintomo di uno scollamento tra cittadini e istituzione, con tanto di smarrimento, di paura e di facile strumentalizzazione”. (clicca qui)

Mostra del cinema: il punto della Commissione nazionale valutazione film della Cei

#Venezia74, il commento dei film in concorso con la Commissione nazionale valutazione film della Cei. L’Agenzia Sir, grazie alla presenza del segretario della Cnvf Massimo Giraldi, giurato a Venezia per il premio cattolico internazionale “Signis”, ha visto in anteprima le opere nelle proiezioni stampa di mercoledì 6 settembre. Al Lido arriva il terzo dei film italiani in competizione, “Ammore e malavita” dei Manetti Bros. Secondo film in concorso per la giornata è “Sweet Country” di Warwich Thorton. Chiudiamo la carrella dei film veneziani con “Loving Pablo”, opera fuori concorso del regista Fernando León de Aranoa. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia