Morte card. Caffarra: Acli Bologna, “pastore colto, intelligente e umile”

Le Acli di Bologna si uniscono al cordoglio della Chiesa e della Città per la morte del card. Carlo Caffarra, “pastore colto, intelligente e umile, che sapeva parlare con chiarezza e semplicità anche dei temi più difficili. “Di lui ricordo in particolare che amava raccontarci di come la sua carriera di docente fosse cominciata proprio dall’Enaip, l’ente Acli di formazione professionale, e di come questa esperienza gli avesse fatto capire l’importanza di trasmettere conoscenze soprattutto ai giovani più deboli, perché potessero imboccare la strada giusta. Per questo motivo aveva particolarmente a cuore le iniziative delle Acli dedicate ai giovani immigrati, su tutte i corsi di italiano per stranieri, che definiva la primaria forma di accoglienza e il principale strumento di integrazione. Tenne inoltre a battesimo lo Sportello Acli di Conciliazione Familiare, altro campo, la difesa della famiglia, in cui ci invitava costantemente a spenderci”: è questo il ricordo del presidente provinciale, Filippo Diaco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia