Giordania: Unicef, “una persona su 8 è siriana”. 2,8 milioni di rifugiati nel Paese

Oggi in Giordania una persona su 8 è siriana. Il Paese che, insieme al Libano, ospita il maggior numero di rifugiati in proporzione alla popolazione, conta oggi 2,8 milioni di rifugiati, fra cui 660.582 siriani rifugiati registrati (51% bambini), 63.581 rifugiati iracheni (32,9% bambini) e oltre 2,1 milioni di rifugiati palestinesi a lunga permanenza registrati. Sono alcuni dei dati diffusi oggi dall’Unicef, che racconta il suo impegno in un Paese messo a dura prova dalla crisi umanitaria dopo sei anni dall’inizio del conflitto in Siria. Mentre il 78,7% dei 660.582 rifugiati siriani registrati vive in comunità ospitanti, altri 141.059 rifugiati vivono in enormi campi profughi, come quello di Zaatari  con 80.000 persone e di Azraq con 53.610 persone. Altri 50.000 siriani sono confinati lungo il confine desertico con la Siria nella Giordania nordorientale (il “Berm”), in aree vicino Hadalat e Rukban.  “La Giordania sta affrontando il problema dell’esaurimento delle scarse risorse idriche – denuncia l’Unicef -, del gran numero di bambini che non vanno a scuola e che lavorano, delle forti tensioni sociali sul lavoro, degli affitti e dei prezzi delle materie prime in aumento e della capacità limitata del sistema sanitario e del settore formativo”. Nel 2016 l’Unicef in Giordania ha già assistito 230.000 bambini vulnerabili, fra cui rifugiati siriani. Per il 2017 ha bisogno di 270 milioni di dollari per interventi salvavita e di ripresa a lungo termine per 300.000 bambini e giovani vulnerabili. Il governo italiano, informa l’Unicef, ha donato 3,1 milioni di euro e un altro contributo di 1,5 milioni di euro è stato recentemente impegnato per sussidi in denaro e servizi formativi per i bambini più vulnerabili in Giordania. In totale Unicef Italia ha trasferito 5 milioni di euro per l’emergenza in Siria e dei rifugiati nei Paesi limitrofi, di cui 625.500 per la Giordania.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia