This content is available in English

Germania: Giornata dei media. Mons. Fürst (Dbk), “abbiamo un messaggio che non deve essere lasciato tra i muri delle chiese”

“In un tempo di inondazione di notizie e di una sempre più difficile distinzione tra notizie vere e false, la Giornata dei media 2017 ci invita a pensare alla buona notizia” scrive mons. Gebhard Fürst, vescovo di Rottenburg-Stuttgart e presidente della commissione per i media della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), in vista della 51ma giornata mondiale per le comunicazioni sociali che dal 1967 la Germania celebra la seconda domenica di settembre, il prossimo 10 settembre. Facendo nel suo scritto più volte riferimento al recente messaggio di Papa Francesco, mons. Fürst invita a “contrastare con un messaggio positivo i tanti titoli negativi, la paura e l’incertezza. Sì, abbiamo l’obbligo di diffondere la speranza e la fiducia nel nostro tempo senza nascondere la realtà”. In questo “i media ecclesiali hanno una responsabilità speciale”, scrive il vescovo: benché siano sottoposti “alle leggi del mercato”, dovrebbero “mettere le buone notizie prima delle cattive notizie”. La domenica dei media, scrive ancora il vescovo, “ci invita come Chiesa in Germania e Chiesa nel mondo a pensare al nostro compito comunicativo nella Chiesa e nel mondo: abbiamo un messaggio che non deve essere lasciato tra i muri delle chiese, ma deve essere portato fuori”. “L’opinione pubblica, e soprattutto quella secolare, aspetta questa voce” perché, conclude mons. Fürst, l’informazione sia “comunicazione costruttiva” che, accolta dal ricevente, può “diventare dialogo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia